Lo zucchero fa bene!

Questo rivoluzionario risultato pubblicato sulla rivista Nature è stato ottenuto da un’equipe di studiosi dell’università di Boston con a capo James Collins . Questa ricerca dimostra che fruttosio e saccarosio presenti nel comune zucchero bianco riuscirebbero ad eliminare i batteri che si “addormentano” al sopraggiungere dell’effetto degli antibiotici per poi svegliarsi quando tale effetto è ormai svanito. Lo zucchero agirebbe in modo da svegliare questi microrganismi anche durante l’effetto dell’antibiotico facendo cosi in modo che vengano eliminati definitivamente dall’organismo

I primi due esperimenti condotti sui batteri Escherichia coli e sullo Stafilococco aureus hanno dato entrambi risultati positivi creando così una solida speranza per l’industria farmaceutica, dato che gli antibiotici sono sempre meno resistenti all’insorgere di nuovi batteri!

L’aspetto più interessante di questa ricerca è il fatto che essa si basa su credenze popolari: molte sono le persone,tra le varie cultutre del mondo, che utilizzano ancora spalmarsi zucchero o miele sulle ferite pensando che in questo modo si velocizzi la cicatrizzazione.