Perchè lo zucchero fa male?

Per poter essere digerito lo zucchero ha bisogno di vitamine e minerali che però sono state sottratte durante il processo di raffinazione, quindi l’unica fonte disponibile sono quelle già presenti nel nostro organismo.

sugar

Venendo a mancare queste sostanze nel nostro organismo, si potrà andare incontro a disturbi e malattie quali ulcera gastrica, colite, gotta, artrite, carie dentaria, osteoporosi,obesità, malattie nervose degenerative, diabete e la lista potrebbe continuare per pagine!

Nell’intestino, poi, lo zucchero bianco va facilmente incontro a fermentazioni, modificando in senso negativo la flora batterica, alterando la produzione di enzimi e vitamine e modificando il pH. Questi cambiamenti oltre ad influire sul sistema intestino alterano anche l’intero organismo, rendendolo suscettibile ad attacchi patogeni esterni.

Esperimenti famosi:

1)A questo proposito nel 1979 Frank Kern, vicedirettore del riformatorio statale di Tidewater a Chesapeake (Virginia), decise di condurre un esperimento in doppio cieco (in cui cioè né i detenuti né il personale erano a conoscenza del controllo in corso) per circa 3 mesi. A 24 detenuti eliminò completamente lo zucchero raffinato da pasti e spuntini; i distributori di bibite gasate vennero sostituiti con quelli di succhi di frutta, mentre miele e altri dolcificanti leggeri presero il posto dello zucchero bianco. I ragazzi partecipanti avevano tra i 12 e i 18 anni, condannati per reati come disturbo della quiete pubblica, furto, furto con scasso, violazione delle leggi sugli alcolici e sostanze stupefacenti. Dopo 3 mesi, i 24 ragazzi a dieta presentarono un’incidenza di infrazioni disciplinari e comportamenti asociali del 45% inferiore rispetto al gruppo di riferimento. Studi di controllo protratti nell’anno successivo dimostrarono che, dopo la riduzione dell’assimilazione di zucchero raffinato, le aggressioni diminuirono dell’82%, i furti del 77%, le risse del 65% e i rifiuti di obbedienza del 55%. Questo studio non è molto recente, ma considerando che il consumo di zucchero aumenta sempre di più (molti produttori lo aggiungono anche come conservante e correttore del gusto nelle verdure in scatola, sughi, cereali, succhi…) credo potremmo ritenerlo attuale.

 2)Negli anni ’70 i premi nobel Prof. Waldorf e Prof. Walburg dimostrarono che un’alimentazione sana poteva contrastare efficacemente l’insorgere di tumori e dicevano: “Nell’alimentazione lo zucchero svolge un ruolo fondamentale,perché e cellule cancerogene sono avide di zucchero…una forte riduzione del consumo di zucchero rende difficile l’insediamento dei tumori”, e qui si intende lo zucchero bianco. E inoltre: “Il cancro è incapace di utilizzare lo zucchero di canna”

 3)Nel 1971 un medico africano osservò: “Per quanto riguarda le malattie mentali…posso affermare di non aver diagnosticato casi di schizofrenia negli 11 anni passati tra la gente africana che si alimenta con carboidrati non raffinati, mentre questa è la psicosi più diffusa nelle aree urbanizzate dell’Africa”. Il Dott. G. Daynes attribuiva l’insorgere di malattie mentali al consumo di zucchero bianco e farina di grano raffinata.

http://www.secondonatura.com/