Ridurre lo zucchero allunga la vita cellulare

58733_web

Se le cellule tumorali sono «nutrite» con pochi zuccheri muoiono, quelle normali vivono di più”.

Questo è quanto è emerso da uno studio sperimentale del Center for Aging e del Comprehensive Cancer Center dell’Università dell’Alabama fatto su cellule polmonari umane “normali” e “precancerose”. L’esperimento consisteva nel far crescere questi due tipi di cellule in terreni di coltura, fornendo quantità di zucchero in quantità normali e ridotte. Dopo qualche settimana i risultati sono stati molto chiarificanti:se lo zucchero a disposizione scarseggiava, le cellule normali vivevano più a lungo, quelle pre-tumorali morivano. Oltre a tal scoperta, è emerso anche dell’altro: valutando l’attività di alcuni geni-chiave delle cellule i ricercatori si sono accorti che la «dieta» a basso contenuto di glucosio stimolava un aumento dei livelli di telomerasi,ovvero l’enzima che «mantiene giovani» i telomeri (le strutture terminali dei cromosomi che si accorciano man mano che si invecchia); inoltre, la scarsità di glucosio riduceva l’attività di un altro gene che invece rallenta la funzione della telomerasi.

www.corriere.it